This text will be replaced
1820 - 1846
L'unificazione e la costruzione dello Stato liberale

Le insurrezioni e i fallimenti

1820
Luglio

Moti insurrezionali a Napoli e a Palermo. Ferdinando di Borbone, sovrano del Regno delle Due Sicilie, č costretto a concedere la Costituzione. L'anno successivo l'intervento degli austriaci, su richiesta del re, ripristina il regime assolutistico.

1821
Marzo

Insurrezione in Piemonte. Alcuni reparti militari si ammutinano con l'obiettivo di convincere il re a promulgare una Costituzione e a dichiarare guerra all'Austria per la liberazione della Lombardia. L'insubordinazione viene repressa in pochi giorni.

1827
giugno

Esce la prima edizione de I promessi sposi di Alessandro Manzoni.

1831
Febbraio-marzo

Nei ducati di Modena e di Parma e nelle Legazioni pontificie si accendono moti insurrezionali di ispirazione liberale. Il duca Francesco IV d'Asburgo-Este fugge da Modena portando con sé prigioniero Ciro Menotti, che sarą giustiziato il 26 maggio. I moti vengono repressi dall'intervento austriaco.

Luglio

Giuseppe Mazzini fonda a Marsiglia la Giovine Italia. La societą segreta ha lo scopo di organizzare e coordinare l'attivitą cospirativa nella lotta per l'unitą e l'indipendenza della penisola.

1834
Febbraio

Sfortunati tentativi insurrezionali a sfondo repubblicano in Savoia e a Genova. Giuseppe Garibaldi, fuggito in Francia, č condannato a morte in contumacia.

1844
13-19 giugno

Spedizione in Calabria dei fratelli Attilio ed Emilio Bandiera. Sbarcati con 19 compagni nei pressi di Crotone, sono presto catturati dalla polizia borbonica. Il 25 luglio i due fratelli vengono fucilati con sette compagni.

1846
16 giugno

Giovanni Maria Mastai Ferretti diventa papa con il nome di Pio IX. Il nuovo pontefice avvia una serie di riforme per l'ampliamento delle libertą e dei diritti dei suoi sudditi. I provvedimenti suscitano entusiasmi popolari e gli valgono la fama di «papa liberale».