This text will be replaced
Giovanni Giolitti
27.10.1842 - 17.07.1928
Politico italiano; entr˛ in parlamento nel 1882; Presidente del Consiglio dal 1892 al 1893, si dimise in conseguenza dello scandalo della Banca Romana; ministro del tesoro con Crispi tra il 1899 e il 1900; ministro degli interni dal 1901 al 1903, anno in cui torn˛ alla guida del paese che resse, con qualche intervallo, fino al 1914 e poi di nuovo dal 1920 al 1921; nel 1911 intraprese la conquista della Libia; in politica interna fu fautore di una politica di accordo con le nascenti organizzazioni dei lavoratori